Indici atti notarili delle tappe di insinuazione

Le Tappe di Insinuazione vennero istituite dal sovrano Carlo Emanuele nel 1738 per porre rimedio alla dispersione degli atti pubblici dovuta alla mancanza di archivi. Ebbero sede nelle città del regno e nelle ville più grandi. A capo vi erano gli insinuatori, di nomina regia, che fungevano da notai, insinuavano gli atti e li rubricavano dandone ricevuta al notaio.

Con l’abolizione delle Tappe di Insinuazione termina la distinzione tra Città e Ville e gli atti vengono rogati tutti presso gli Uffici del Registro.

Ultimo aggiornamento

6 Aprile 2023, 17:26